PARLANE CON LA PEDAGOGISTA “QUANDO E PERCHE’ RIVOLGERSI ALLA PEDAGOGISTA”

"QUANDO E PERCHE' RIVOLGERSI ALLA PEDAGOGISTA"

Ogni famiglia è a sé. Non è solo la somma dei componenti, ma molto di più: incidono le relazioni, i comportamenti, le dinamiche, l’ambiente, il passato e le aspettative future.

Per questo motivo è impossibile dare delle regole universali, dare dei consigli che possano andare bene per tutti e da usare in maniera indiscrimanata. Ci sono, certamente, alcuni punti fermi, ma ogni famiglia, ogni coppia, ogni bambino/a è a sé e necessita di un intervento mirato e su misura.

Incontrare delle difficoltà e dei momenti di forte fatica, all’interno della vita familiare, è normalissimo, anche se a volte crea remore dirlo, perché ammettere che qualcosa non va potrebbe farci sentire giudicati dagli altri e generare in noi dei forti sensi di colpa.

In questo caso chiedere aiuto per una consulenza e un sostegno può essere la soluzione migliore. Il compito di un bravo Pedagogista è quello, prima di tutto, di accogliere la persona (o le persone/ la famiglia) per quello che è e per quello che porta con sé. Accogliere significa ascoltare, dare spazio a lei e a quello che porta e ha voglia di raccontare.

Per fare un intervento mirato, e soprattutto funzionale, è opportuno prima di tutto conoscere non solo il problema o la fatica che la/le persona/e sta/nno affrontando, ma anche il contesto in cui tutto ciò è inserito. Infatti, senza la contestualità, il problema, da solo, non può essere analizzato e capito fino in fondo, e inoltre avrebbe anche poco significato, proprio perché il problema vive e prende forma all’interno di un contesto familiare, che pertanto va analizzato e capito.

Ogni famiglia ha il proprio equilibro e ciò che potrebbe essere vissuto come faticoso da una, potrebbe essere la normalità per un’altra e, allo stesso modo, una soluzione che può andare bene per una potrebbe rivelarsi totalmente inutile per un’altra.

Rivolgersi al Pedagogista permette di poter parlare con una persona esperta, in grado di ascoltare e di aiutare la persona a vedere gli avvenimenti (problematici e non) da diversi punti di vista, così da poter avere diverse opinioni e idee. Aiuta ad assumere nuovi sguardi, dai quali spesso nascono stimoli e possibilità di approccio nuove e magari funzionali. Il Pedagogista aiuta la persona a prendere consapevolezza delle proprie capacità e delle proprie competenze, così che le possa usare nella sua vita quotidiana.

Io, nel mio lavoro di Consulenza Pedagogica con i bambini e le famiglie, utilizzo spesso il disegno, un mezzo potentissimo che può aiutare il professionista a capire meglio il contesto familiare, i suoi vissuti e le dinamiche interne. Il disegno non è solo un mezzo diagnostico, ma uno strumento da utilizzare nella relazione, con il bambino, in primis, e poi con i suoi genitori.

Quando può essere utile chiedere una consulenza a un/a Pedagogista?

  • Quando si ha qualche dubbio sull’educazione o la gestione dei propri figli e si sente il bisogno di confrontarsi con un professionista;
  • Quando si vuole un parere esperto in merito a un tema di tipo educativo/pedagogico;
  • Quando si vive una fatica o un momento difficile e problematico e non si sa bene come comportarsi;
  • Quando si nota qualche fatica nel/la proprio/a figlio/a e si hanno dubbi su come poterlo/a aiutare;
  • Quando si deve prendere una scelta particolarmente impegnativa e si desidera un supporto.

 

Il Pedagogista non insegna alla persona come fare il genitore e come crescere il/la proprio/a figlio/a, ma si prende cura di quei genitori e di quelle famiglie che, in un determinato momento e per particolari ragioni, sentono il bisogno di avere un sostegno.

 

Dott.ssa Tecla Marelli

Compila il form sottostante per richiedere informazioni o per prenotare un incontro con la pedagogista

Messaggio WhatsApp
Hai bisogno d'informazioni?